Museo Italiano della Ghisa

 

in short

Il Museo raccoglie elementi di arredo urbano in ghisa prodotti tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento dalle maggiori fonderie europee. Si tratta di pezzi spettacolari nelle loro dimensioni e preziosi nella loro plasticità.

The exterior of the old church of S.Maria delle Lacrime (18th century)
© Fondatione Neri Archive
Logo: Museo Italiano della Ghisa

Museo Italiano della Ghisa

in detail

Il Museo Italiano della Ghisa nasce dall'esigenza di recuperare e di offrire alla considerazione del pubblico una serie di prodotti della cultura materiale che hanno contraddistinto un'epoca, e con essa un particolare modo di progettare e di vivere gli spazi urbani. Durante tutto il corso dell'Ottocento, fino ai primi decenni del Novecento, le fusioni di ghisa sono state impiegate sia come complementi per l'architettura sia per la realizzazione di manufatti destinati ad abbellire l'ambiente cittadino, nel momento stesso in cui ne completavano e arricchivano la funzionalità. A un occhio opportunamente guidato, le città, ma anche numerosi piccoli centri, rivelano ancora oggi l'esistenza di un patrimonio che rimane sconosciuto alla maggioranza delle persone, e che solo pochi ritengono degno di essere conservato.
La collezione (1846 – 1930 circa) comprende più di 200 manufatti, esposti in due sedi: la chiesetta di Santa Maria delle Lacrime a Longiano inaugurata nel 1998 e la più recente sede sulla Via Emilia (nota come MIG). Si tratta in prevalenza di pali per l'illuminazione a gas o elettrica, diversi per forma e dimensione e provenienti da varie città, dove sono stati sostituiti da apparecchi più moderni.
In mostra si possono vedere anche alcuni interessanti esemplari di fontane e panchine, oltre a una vasta gamma di mensole e balaustre.

Chiesetta di Santa Maria delle Lacrime
La costruzione del 1772 sorge su un preesistente edificio di culto del 1506 e deve il suo nome alla presenza di un'immagine della Madonna che il 2 marzo del 1506 incominciò a trasudare liquido, suscitando la devozione popolare.
L'immagine è oggi conservata al Museo di Arte Sacra (Oratorio San Giuseppe, Longiano), mentre la chiesetta, ormai da tempo sconsacrata, ospita - dopo un accurato restauro – alcuni tra i pezzi più significativi della collezione del Museo Italiano della Ghisa.
MIG
MIG un nuovo e più ampio sito museale inaugurato il  15 maggio 2010  ha finalmente dato spazio all’intera collezione, offrendo la possibilità di un percorso articolato e  ricco di informazioni.

MIG è lo spazio espositivo che coniuga, articolandoli in perfetta sintonia due temi chiave: la ghisa d’arte e la storia dell’arredo urbano.
Il museo è stato allestito in un ampio spazio industriale che conserva ancora le tracce della recente produzione; ospita manufatti unici per dimensioni e originalità.
Admission
Free admission
The museum on google maps:

keywords

Visitor entrance

Chiesetta di Santa Maria delle Lacrime
Via Santa Maria
47020 Longiano
Italy
view on a map

Opening Times

Sun
14:30 - 18:00
Mon
-
Tue
-
Wed
-
Thu
-
Fri
-
Sat
14:30 - 18:00
Please note summer opening hours June-September, from 15.00 to 18.30

Visitor entrance

MIG
c/o Neri spa, S.s. Emilia 1671 - loc. Ponte Ospedaletto
47020 Longiano
Italy
view on a map

Opening Times

Sun
-
Mon
09:00 - 16:00
Tue
09:00 - 12:00
Wed
09:00 - 16:00
Thu
09:00 - 12:00
Fri
09:00 - 16:00
Sat
-

euromuse.net - The exhibition portal for Europe