Museo Archeologico Nazionale dell'Abruzzo

 

in short

Sede del museo - un dei più importanti archeologici musei in Abruzzo - è la Villa neoclassica Frigerj. L'allestimento attuale (realizzato 1984) ha ricevuto il 'Museo Europeo dell'Anno' dotato di sistemi tecnologici dal controllo del clima alla sicurezza.

The Villa Frigerj (around 1830) houses the National Archaeological Museum of the Abruzzi.
© Museo archeologico nazionale dell'Abruzzo, Chieti
Logo: Museo Archeologico Nazionale dell'Abruzzo

Museo Archeologico Nazionale dell'Abruzzo

in detail

L'edificio che ospita il Museo é una villa neoclassica fatta costruire dal barone Frigerj intorno al 1830, ceduta prima al Comune di Chieti e successivamente allo Stato. Nel 1959 diventa sede del museo archeologico per volere dell'allora Soprintendente V. Cianfarani. L'allestimento attuale fu realizzato a partire dal 1984.

La collezione del museo é presentata nei soggetti diversi:

- I CULTI FUNERARI IN ABRUZZO
- LA SCULTURA ITALICA
- SALA ANTROPOLOGICA
- LA COLLEZIONE PANSA
- LA COLLEZIONE NUMISMATICA
- ICONOGRAFIA ROMANA IN ABRUZZO
- IL LAPIDARIOI


CULTI FUNERARI IN ABRUZZO

In queste sale sono esposti per contesto i corredi tombali provenienti da alcune tra le più significative necropoli dell'Abruzzo preromano dal IX sec. a.C. al IV sec. a.C. Usualmente nelle tombe troviamo vasellame da mensa oltre alle armi ed agli ornamenti della persona che caratterizzano, associandosi in modo vario, le deposizioni maschili e femminili. La quantità, la qualità nonchè la combinazione dei materiali ci danno informazioni sullo status sociale dell'inumato, sugli scambi commerciali e quindi culturali sia tra le popolazioni della penisola che del bacino del Mediterraneo


LA SCULTURA ITALICA

Le testimonianze della cultura italica sono presentate su scala regionale nella sala n.2 in cui sono esposte le due statue - maschile e femminile – da Capestrano e quelle di Collelongo, Rapino, Atessa, Loreto A. e Guardiagrele, attribuite allo stesso filone culturale. Nella sala n.1 sono raccolte le tre stele funerarie con iscrizione in lingua paleosabellica da Penna S.Andrea. L'insieme di questi documenti é una testimonianza rilevante sia per la storia dell'arte che per la storia politica istituzionale della regione.


SALA ANTROPOLOGICA

Completamente diversa dal resto é la problematica della sala antropologica. I resti biologici ci permettono, attraverso particolari analisi, fisiche e biochimiche, di determinare sesso ed età alla morte; regime alimentare, stato di salute; tasso di fecondità e numerose altre problematiche.


LA COLLEZIONE PANSA

La collezione rispecchia fino in fondo i gusti, gli interessi ed, in genere, la personalità del Pansa, avvocato e studioso sulmontino, perfettamente inserito nel mondo culturale e collezionistico del suo tempo (fine '800 inizi '900).
La collezione, esposta solo parzialmente, presenta una notevole raccolta di bronzetti figurati, oggetti legati alla vita quotidiana di raffinata fattura oltre a gioielli, vetri e avori.


LA COLLEZIONE NUMISMATICA

In queste sale é esposta una campionatura delle ca. 15000 monete che compongono la Collezione Numismatica del Museo nella quale si trova la moneta più antica (IV. sec. a.C.) e quella più recente (XIX. sec. d.C.).


ICONOGRAFIA ROMANA IN ABRUZZO

Sono esposti in queste sale esemplari di rilevante significato ideologico ed iconografico. Il materiale é suddiviso nelle tre sezioni: pubblico, privato e funerario che costituiscono gli ambiti nei quali confluivano i ritratti, secondo norme giuridiche ben precise. Si é cercato di rappresentare uno spaccato dell'Abruzzo dalla guerra-sociale all'età tetrarchica, evidenziando i rapporti tra centro e provincia che vedono il progressivo inserimento di famiglie locali nella struttura pubblico-amministrativa romana.


IL LAPIDARIO

Sistemato ai lati dello scalone é il lapidario romano che comprende sia l'epigrafia funeraria, che quella onoraria. Al di sotto dello scalone monumentale é esposto il letto funerario in avorio da Collelongo, più frammenti pertinenti ad altri letti funerari, sempre in avorio.

The museum on google maps:

keywords

Visitor entrance

Villa Frigeri
Via Villa Comunale, 3
66100 Chieti
Italy
view on a map

Opening Times

Sun
09:00 - 19:00
Mon
09:00 - 19:00
Tue
09:00 - 19:00
Wed
09:00 - 19:00
Thu
09:00 - 19:00
Fri
09:00 - 19:00
Sat
09:00 - 19:00

euromuse.net - The exhibition portal for Europe